Immagine non caricata correttamente Immagine non caricata correttamente
Immagine non caricata correttamente Immagine non caricata correttamente
Immagine non caricata correttamente
La Nostra Storia



Fondazione

E.T. Esperimenti Teatrali è stata fondata nel 1998 da un gruppo di ex-allievi del “Teatro delle Dieci” di Torino, diretto da Massimo Scaglione; questi sono Fabio Cuccé, Enrico Faletti, Tony Iezzi, Paola Malanetto, Laura Marchello, Franco Miele, Samanta Pappacena, Valeria Peila, Maria Grazia Pezzetto, Domi Vaira.

La compagnia si è costituita come associazione culturale senza scopo di lucro nel 1999 ed è affiliata al T.A.I.; attualmente il gruppo è formato da Enrico Faletti, Tony Iezzi, Luisa Iorio, Paola Malanetto, Franco Miele, Maria Grazia Pezzetto, Rossana Reano, Stefano Reginato e opera sotto la sapiente regia di Mauro Stante.



Repertorio

Il repertorio, in accordo con il nome del gruppo, spazia e sperimenta tra teatro classico e moderno, il serio e faceto, testi d’autore e lavori di propria creazione corale.

Dopo aver superato la duecentesima serata insieme sul palcoscenico la compagnia vanta diversi allestimenti: “Rumori fuori scena” (Michael Frayn), “Trappola per topi” (Agatha Christie), “Il Campiello” (Carlo Goldoni), “La vita che ti diedi” (Luigi Pirandello), “Il Tacchino” (Georges Feydeau), “Il borghese gentiluomo” (Molière), “Camere da letto” (Alan Ayckbourn), “Nozze di sangue” (Garcia Lorca).

Un importante momento di crescita è stata l’elaborazione corale del testo “Domani sarà tutto finito”, tratto dal libro “A un passo dalla libertà” di G. Novaria e G. Paviolo (ed. Priuli e Verlucca), che rievoca la tragedia consumatasi nel novembre 1944 sulle montagne del Canavese, quando un gruppo di partigiani, che facevano da guida alla fuga di prigionieri di guerra inglesi, scampati a campi nazi-fascisti in canavese, è stato travolto da una valanga, segnando una delle più toccanti tragedie della resistenza e delle nostre montagne.

Per tener fede all’appuntamento con il “Giorno della memoria” la compagnia presenta da alcuni anni delle elaborazioni di gruppo che combinano recitazione, lettura e video rievocando le tragiche vicende dell’olocausto e delle foibe, “Le facce del male” e “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie"

Il repertorio attuale propone una commedia classica, “George Dandin o il marito beffato” (Molière), una moderna, “Rumors” (Neil Simon), un giallo comico, "Pagine Bianche", oltre ad un’opera di teatro sacro, “Il mistero dell’invenzione della croce”, Via Crucis scritta dal monaco benedettino Henry Ghéon e allestita in forma di “teatro a scena nuda”.

La compagnia propone inoltre da anni, sotto forma di teatro di strada (ovvero in contesti quali rievocazioni medievali e dimore storiche) un’antologia di brani di commedie shakespeariane, “A che punto è la notte?”

Da oltre dieci anni il gruppo organizza due rassegne annuali in collaborazione con i Comuni di Pont Canavese e Cuorgnè e da alcuni anni collabora con il comune di Castellamonte, per un appuntamento estivo presso il castello cittadino.



Riconoscimenti

Il gruppo ha raccolto diversi premi e riconoscimenti:

2000 - “Premio Taranto Teatro” - premio alla miglior compagnia e segnalazioni per miglior attore protagonista e miglior regia;

2001 - ConcorsoAttimi di palcoscenico” (Rivoli) – premio miglior compagnia per la categoria comico-brillante;

2001 - ConcorsoCaselle sotto la luna” - primo premio;

2001 - ConcorsoPrendiamo la parola” (Venaria) - premio per miglior gruppo, miglior attore, oltre che offerta di contratto professionale per un anno da parte della compagnia Giorgio Molino;

2002 - “Premio Taranto Teatro” - premio per la miglior attrice caratterista;

2005 - “Premio Taranto Teatro” - premio per il miglior spettacolo, la miglior regia e segnalazione come miglior attore caratterista;

2015 - 6° Concorso-RassegnaUn Bosconero Pieno di Luci”, organizzato dall'Associazione Culturale "L'Officina dell'Arte" di Bosconero (TO) - secondo premio per il miglior spettacolo.